domenica 26 settembre 2010

Italo-Argentinissimi!!!! Domenica di Asado con MadreTierra e tanti Amici!!!.



La domenica 5 settembre 2010, la Associazione Italo-Argentina MadreTierra di Trieste ha organizzato un "Asado" nei pressi del Campo Scout di Campo Sacro, vicino a Prosecco.
Cos'è un "Asado"? Cosi che viene chiamata da noi argentini, la carne fatta alla griglia.

Ma l'Asado, non è solo una tipica piettanza nostra, bensì rappresenta il nostro modo d'essere.

Il fatto di condividere un momento con gli altri nello stesso tempo che un pezzo di carne cuoce sulla griglia, mentre si dialoga , si riflette con un bicchiere di vino o birra in mezzo, o si celebra qualsiasi evento.

E' una scena che si ripete spesso, perche lo si cerca, dove si mette a luce il nostro culto all'amicizia, al piacere di stare insieme.

Tradizione ma anche fenomeno sociale, questo del Asado de Domingo, che si ripete tutto l'anno, già!! è per quello che esistono "los quinchos", specie di tetoie , ormai modernissime e più che attrezzate per resistere il caldo o il freddo in qualsiasi angolo de la nostra bella Argentina.

Ed è proprio alla insegna di questa bellissima abitudine, che l'Associazione ogni anno aproffitando della bella stagione, ricrea questo rituale, che è molto ben ricevuto dai conazionali e da tante altre persone, di tutte le provenienze, che sono felici di poter godere di una giornata di amicizia e gastronomia argentina.



"Un Domingo Argentino en Trieste"

Presto, molto presto alla mattina, si accende il fuoco.

La figura del "Asador", cioè la persona che si incarica di parare e grigliare la carne e di accendere, curare e controllare il fuoco dove la si cuoce, è molto celebrata e emblemàtica.

Chi lo sà fare, è perche sopratutto, ci mette amore e passione.

Perche l'Asado abbia il sapore che tanto ci piace, deve essere fatto con il calore giusto.

Cioè, il fuoco fatto con legno e carbone, e le bracce scelte accuratamente.

Ci vuole un po' di tempo per ottenere queste braccie e tanta esperienzia per saper mantenerli e distribuire , afinchè facciano bene il suo lavoro.






Le braccie si raccolgono e vanno messe d'apparte.

In questo caso si tratta di una griglia grande e per tanto, si tengono in contenitori capienti.

La griglia in Argentina viene chiamata "Parrilla".

Quindi in questa ocassione si tratta di un Asado fatto "A la Parrilla", perche anche lo si può cuocere sempre al fuoco ma con altri aggeggi.


Altri metodi sono per esempio: " A la estaca" , cioè con un ferro alto inchiodato al suolo, vicino alla fiamma, messo in diagonale e girato alternatamente sui lati.











Il nostro "Asador", Javier, prepara massagiando con sale e amore le "tiras de asado".

Questo taglio ,molto argentino, è il più popolare che non deve mai mancare, e non è altro che, la costata del vitello tagliata trasversalemente in grosse strisce.

Il menù prevedeva questa carne, di provenienza europea , pero scelta accuratamente e di ottima qualità.

Incaricata e tagliata "alla argentina" grazie alla sapienzia del presidente dell'Associazione, Carlo che di carne se ne intende!!

Altro da aggiungere è, che la carne se insaporisce con solo sale.

E credetemi ... non ne ha bisogno di niente altro!



Perche è il modo in cui si cuoce a esaltare il suo sapore! (premessa di una scelta di qualità, certamente)



Su un'altra griglia, si cuocevano "los chorizos" cioè, le salsicce.

Sono pronti molto più velocemente del Asado, e quindi vanno servite in primo posto.

Abbinate al pane, di preferenza un filoncino, formano il panino più amato dagli argentini: il "Choripane".

Chi abbia la fortuna di viaggiare in Argentina, consiglio di fermarsi nei tanti posti ambulanti, a Buenos Aires, dove gustarsi un buon "Choripane".

Come gli americani hanno il suo Hot Dog, bene! Noi abbiamo il Choripane!!


Ed è buonissimo!



Altre volontarie con l'incarico di lavare le insalate.

Quella che in nostro paese va di più: semplicemente lattuga e pomodoro.

Perche... la regina del menù, signore e signori, è la carne!!

Altro elemento importante che acompagna l'Asado el una salsa chiamata: Chimichurri.

Ciascuno a casa a una ricetta con varianti, ma in genere, la si fa con aglio, prezzemolo, origano, ajies (peperoncino del nostro paese) tutto miscelato con dell'olio, un po' di aceto, sale e pepe. Va lasciata riposare per un po' di maniera che l'olio si impregni dai sapori delle spezie.

E una salsa piuttosto liquida, che serve a condire carni alla griglia e arrosti.


E non è mancata in questa ocassione!! C'era ben distribuita nei tavoli per poterla assagiare a piacere.



Finalmente la carne arriva al fuoco!!!

Vederla cucinare è già un vero spettacolo!!





















Il nostro "asador" la controlla con "cariño"(Coccole!)

E le gira nel momento adeguato.

Le braccie sotto, emanano il calore che lentamente cuoce le "tiras".

In Argentina, esistono tanti altri tagli che vanno alla "Parrilla", tra cui matambre, vacio, e poi, quelle chiamate "las tripas" quelle fine e grosse , che sono l'intestino lavato del animale (di mucca), le salsicce e le "morcille" una specie di sanguinaccio.

Sens'altro domina la carne di manzo, quella che ci ha ressi famosi, ma cuciniamo anche il maiale, il pollo e l'agnello alla griglia.

In somma... c'è un detto da noi: Todo bicho que camina va a parar al asador!( qualcosa come: Quasiasi animale che cammini, va a finire nella griglia)

Qui vuole approfondire, faccia un click qui, dove troverà un glossario molto interesante per informarsi.





Ed è arrivato il momento tanto attesso....

Si mangia!!

Il menù prevedeva le salsicce con pane, e come no! le Empanadas.

Poi è arrivato il turno del Asado con le insalate.

Poi, frutta e crostate, e ancora più Asado per le buone forchette!!









Il pranzo è stato aprezzato da tutti quanti!!!




Ma proprio da tutti!!!!!!!!!














Poi i bambini si sono divertiti giocando un "picadito", cioè una mini partita di calcio.

Il clima ha contribuito a che ci fosse una vera festa.

Un ritrovo, un flusso di chiacchere in torno al "Mate" o il "Caffè.

E tanti racconti di storie di vita, di arrivi... di partenze.








Alla fine, la foto di grupo.


Membri della comissione e volontari, che in un meraviglioso giorno di settembre, hanno messo tutto il suo impegno per celebrare quello che siamo...



ITALO ARGENTINISSIMI!!!!!!!!




Buen Provecho!!!!

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

E quando cucino mi piace ascoltare...